top of page

Diritto al mantenimento del figlio ultramaggiorenne e principio di autoresponsabilità




Con l'ordinanza n. 5177/2024 la Corte di Cassazione torna ad occuparsi del diritto al mantenimento del figlio maggiorenne e del principio di autoresponsabilità.


Il caso:  Il Tribunale di Livorno rigettava il ricorso presentato da Tizio, nei confronti di Mevia perché fossero modificate le condizioni stabilite nella sentenza di divorzio, ritenendo giustificato, in particolare, il persistere del contributo di mantenimento in favore della figlia Licinia., malgrado la giovane avesse già raggiunto l'età di ventinove anni.

Tizio presentava reclamo, che veniva rigettato dalla Corte d'Appello che rilevava quanto segue:

a) Licinia aveva raggiunto i trenta anni di età senza conseguire un titolo universitario o l'autonomia lavorativa;

b) tuttavia, la giovane era affetta da disturbo di personalità di tipo borderline, descritto come "disturbo dell'area affettiva cognitiva comportamentale", le cui caratteristiche essenziali erano "una modalità pervasiva di instabilità delle relazioni interpersonali, dell'immagine di sé dell'umore ed una marcata impulsività";


Autore: Avv. Anna Andreani.© AvvocatoAndreani.it Risorse Legali.

0 visualizzazioni0 commenti

Comentarios


bottom of page